Il lapillo è costituito da piccoli frammenti di lava espulsi dai vulcani. Si può presentare, a seconda dei giacimenti da cui viene estratto, di colore scuro ma anche di un bel rosso vinato.

Quello con il colore rosso vivo ha le caratteristiche agronomiche migliori data la sua leggerezza e porosità che lo fa assomigliare alla Pomice.

Da essa se ne distingue per la sua maggiore capacità drenante ed il peso specifico più alto. I giacimenti oggi utilizzati per l’estrazione del Lapillo con le qualità migliori si trovano nell’alto Lazio al confine con la Toscana.

Agricola 2000 utilizza il Lapillo Rosso proveniente dai vicini giacimenti per impiegarlo come strato drenante nella formazione di manti erbosi e di giardini pensili. Viene inoltre utilizzato assieme alla Pomice per la realizzazione di alcuni tipi di terricci.

Altro  campo d’impiego è la pacciamatura. Il Lapillo Rosso sta rapidamente prendendo il posto della corteccia di Pino per il diserbo naturale nel giardinaggio e verde pubblico in generale. Ciò per il suo aspetto gradevole e perché non si disperde con eventi atmosferici e rimane inalterato nel tempo senza degradarsi o decomporsi.